23 ago 2012

Giardinieri d'assalto... Green Attack... e cugini!


Ma dove sono finiti quelli che dicono no??!!! Stanno preparando un green attack!!! :-)
Ne abbiamo già parlato qui e qui!! Si questa volta è il caso di dirlo... si possono mettere fiori nei cannoni!!



Questo è il loro sito dove potete seguire tutte le loro “missioni speciali” sulle aiuole abbandonate e nei giardinetti o vasi più desolati ;-)

www.guerrillagardening.it

Se anche voi volete liberare il giardiniere che è in voi potete inviale a loro le prove della vosta azione e la pubblicheranno!!!

Ecco qui il un corto "Sovvertire le regole per regolare la natura" diretto e montato da Luigi Mazzei per raccontare un primo attacco dei guerriglia gardening:



A volte però i gerriglieri del verde non si limitano a piantare fiori e piante decorative ma decidono di piantare un orto!!!!
Dare vita a un vero e proprio orto rispettando la biodiversità (ovvero ortaggi, verdure e frutta propri, tipici di quel posto)!!

www.wikipedia.org


Ci sono molti progetti interessanti... orti collettivi.... un orto urbano antico romano... un orto su una piccola isola abbandonata vicino Venezia... e tanti altri che vi racconteremo :-)

Ma a chi o cosa si ispirano questi gruppi?!
Uno degli ispiratori  è Anthony Wigens con il suo libro «Clandestine farm» (Granada publishing, 1981): «Un pomeriggio di Marzo scavalcai la staccionata che divideva il terreno del mio vicino dal mio, camminai sui suoi terreni come fossero stati miei. Li guardai senza gelosia o desiderio di possesso, semplicemente come se non esistesse il concetto di proprietà e la terra fosse patrimonio collettivo. Questa sarebbe stata la Clandestine Farm…Considerate questo: la terra era qui prima di noi e ci sarà quando noi ce ne saremo andati. La terra non è inanimata, ci possiede, noi siamo solo una delle sue creature. La terra ci fornisce minerali, ci alimenta, ci veste, ci da un riparo – se abbiamo voglia di lavorare – e quando moriamo si riprende tutto ciò che le abbiamo dato».

Questo è un video di un orto collettivo a Praga


E questo un piccolo documentario sull’orto collettivo di Chiasso: