28 ago 2012

I generatori parassitari si mettono al telefono!


I generatori parassitari si mettono al telefono!!! :-)

Oggi parliamo di uno smarthphone ibrido di lusso!!!
Il cellulare è infatti dotato di un sistema di alimentazione cinetica ed è il primo cellulare sul mercato del suo genere.








I generatori parassitari rispondono a due esigenze particolari, ovvero alla necessità di risparmio energetico e a quella di portare apparati elettronici dove le comuni fonti di energia non sono accessibili, come nei Paesi in via di sviluppo.

In futuro vi parleremo di altri progetti che nascono proprio per permettere la diffusione di apparati elettronici tra le popolazioni più povere... vi parleremo di pc a manovella per bambini che nascono con il desiderio di portare cultura e mettere in contatto con il mondo!!
Sono progetti bellissimi in cui crediamo tanto e se non li conoscete ancora ve li faremo conoscere noi!!!

Oggi però parliamo di cellulari... cellulari che funzionano grazie ai nostri movimenti... cioè hanno generatori parassitari che convertono i movimenti di chi li usa in energia elettrica che poi viene usata proprio per far funzionare il cellulare!!!

Ricordate qual’è il prototipo di tutti i generatori parassitari? Esatto l’orologio automatico!!!
Il primo prototipo è stato ideato proprio dalla casa di orologi svizzeri Ulysse Nardin in collaborazione con la SCI Innovations.


Questo smarthphone  è sicuramente destinato a un mercato di nicchia, quello del super lusso, le varie parti del cellulare sono assemblate a mano e con materiali preziosi, però è interessante vedere che c’è un interesse crescente per i generatori parassitari.

Come funziona il dispositivo?

Il telefono ha una tastiera telefonica classica,  touch screen e monta Android!
Le caratteristiche Hardware ancora non si conoscono, il "Chairman" (così si chiama il cellulare) contiene una batteria integrata che sfrutta l'energia cinetica fornita dal movimento del rotore, che sarà visibile nella parte posteriore del telefono.

Per saperne di più:
www.uncells.com


Ci salutiamo per oggi ma questo non è l’unico cellulare di questo tipo ;-)