22 ago 2012

Quando i postini portano gli orti


Ventimila famiglie di Manfredonia stanno per ricevere una lettera molto speciale da parte dell’Amministrazione Comunale... è una iniziativa controversa quella di cui vi parliamo oggi!!!

L’amministrazione Comunale di Manfredonia si è fatta promotrice, in collaborazione con il Parco Nazionale del Gargano, il GAL Daunofantino, il centro commerciale Leclerc e la C.I.R. (Cooperativa Italiana di Ristorazione), di un progetto innovativo: non più solo balconi fioriti, ma anche balconi che danno frutti, ortaggi ed erbette aromatiche (così si chiama il progetto... in pratica costruire orti sui balconi).



Ogni famiglia sarà dotata di una bustina di sementi da orto e di un opuscolo con qualche suggerimento su come cominciare l’avventura dell’orto sul balcone!!!
La spesa a carico del Bilancio comunale sarà elevata € 10.598,50 (compresa l’IVA)... per questo l’iniziativa è stata ed è molto criticata... infatti, in tempi di crisi, l’iniziativa può essere fraintesa!!!

Ovviamente una famiglia non risparmierà tantissimo coltivando qualche piantina sul balcone ma l’obiettivo principale è quello di educare al consumo di cibi naturali, i prodotti biologici e a km zero (questo si che sarebbe vantaggioso per salute ed economia!!) e far riscoprire sapori dimenticati di verdure e ortaggi della nostra tradizione che non consumiamo più ma che da secoli crescono nei nostri territori senza bisogno di prodotti chimici!!!

Quella busta è diretta però più che a chiunque altro ai bambini!!! I bambini che dovranno essere coinvolti e che potranno finalmente conoscere il ciclo della natura, le stagioni, come si chiamano le piante e gli insetti e tante cose come il fatto che le fragole non crescono sugli alberi e che la vita ha bisogno di cura :-)

Come abbiamo già avuto modo di dire, coltivare o meglio curare un orto calma lo stress e da grandi gratificazioni per i prodotti che regala... non poco in tempo di crisi!!!