04 ott 2012

Tetti verdi

Avete mai pensato che sul tetto di casa vostra, o del vostro condominio possa crescere un prato? Oppure possano essere coltivate delle fragoline?Non è un sogno romantico ne una idea delirante... non si tratta di vedere il mondo a testa in giù ma di una idea che offre vantaggi ambientali ed economici :-)
In Italia l’esistenza di questa possibilità costruttiva e quindi anche il kwow how per realizzarla sono inesistenti, ma non è così ovunque: infatti nei Paesi scandinavi è un tipo di costruzione tradizionale.
Il tetto vegetale è una variante nordica del tetto di terra.
La terra non è realmente isolante; protegge per via del suo peso, ma non isola. Il tetto vegetale, per la sua leggerezza e l'aria che vi circola, è invece maggiormente isolante. Invece della terra, si utilizza generalmente un compost leggero il cui elemento principale è la scorza, il fieno o la paglia mescolata con del terriccio e/o con della terra povera.
Questo permette di ridurre il peso del tetto dell'80 % rispetto ad un tetto di terra e la povertà del compost impedisce la crescita di piante non molto resistenti (che muoiono ai primi caldi).

I vantaggi che questo tipo di tetto offre sono numerosi:

Ambientali:
I tetti verdi assorbono il calore dagli edifici e in generale riducono sensibilmente la temperatura della città in estate.
Sono in grado di filtrare l’aria inquinata eliminando particelle in sospensione e anidride carbonica.
Sono in grado di assorbire acqua in caso di forti piogge, alleviando la rete fognaria urbana.

Economici :
Una semplice diminuzione di 1°C della temperatura di superficie elimina il 5% della richiesta di elettricità per la climatizzazione e il raffreddamento degli ambienti. Secondo l'esperienza europea, i tetti verdi durano il doppio dei tetti ordinari. Possono anche servire a fini agricoli.
Ad esempio l'hotel Fairmount Waterfront (Toronto, Canada) coltiva erbe, fiori e verdura sul suo tetto-giardino, risparmiando così circa 30.000 C$ (dollari canadesi) all'anno sugli acquisti di verdure.
I tetti verdi, inoltre, offrono un buon isolamento acustico e un'oasi di verde.
La tecnologia offre anche possibilità di coltivazione in un contesto urbano!!



In Governi di alcuni Paesi, consapevoli dei vantaggi che i tetti verdi offrono, in termini non solo paesaggistici, ma come abbiamo visto ambientali ed economici,i li promuovono attraverso leggi specifiche.

In Germania, durante gli ultimi 10 anni, il 10% dei tetti costruiti sono tetti verdi. Un sistema di punti concede una riduzione della tassa ambientale ai promotori immobiliari che progettano case con tetti verdi. A Berlino, ad esempio, la città prende a suo carico il 60% delle spese legate ai tetti ed all'impianto di trattamento delle acque pluviali.

In Giappone, la città di Tokyo esige che ogni costruzione che occupa più di 10.000 piedi quadrati (929m2) di terreno sia coperta di piante sul 20% della sua superficie.

In attesa che anche il governo italiano si svegli dal suo torpore ci chiediamo ma vivere in città dove sui tetti ci sono prati può migliorare l’umore delle persone?
In Italia ci sono interessanti progetti in questo senso... ve ne parleremo presto :-)

Per saperne di più:
it.ekopedia.org/Tetto_verde