15 gen 2013

Arriva in Italia l'autostrada elettrica

La grande sfida delle auto elettriche sono le autostrade (ricordate abbiamo parlato di auto elettriche qui) e anche in Italia ci si inizia ad organizzare per aiutare le auto elettriche a superare questa sfida con il vantaggio di ridurre tonnellate di CO2 e carburante.

Il progetto prevede la creazione, sui 97 chilometri della Milano - Brescia, di una flotta di 72 auto elettriche, 18 parcheggi di interscambio con 144 punti di ricarica presso le uscite autostradali, 10 punti di fast charge, un'infrastruttura formata da pensiline fotovoltaiche alimentate da fonti rinnovabili certificate.

L’autostrada Milano-Brescia diventerà a tutti gli effetti la prima autostrada “elettrica” italiana.
Per ottenere questo vantaggio è previsto un investimento di 3,8 milioni di euro (si utilizzeranno gli incentivi di 5 mila euro a vettura previsti dal Decreto Sviluppo per l'acquisto o il noleggio di auto elettriche).
Oltre a testare le auto elettriche sul lungo tratto l’obiettivo è quello di favorire il loro inserimento nel mercato automobilistico, bloccato anche dalla crisi finanziaria. Ma proprio per i consumatori il vantaggio economico è allettante se si valuta la differenza differenza tra un carburante che costa in media 14,5 euro per 100 chilometri e un "pieno" elettrico che, per la stessa distanza, richiede solo 2,5 euro.
Nel mondo sono già attivi o si stanno attivando progetti analoghi: in California, lungo l’asse San Francisco – Los Angeles, ci sono già vari punti di ricarica per veicoli elettrici mentre In Gran Bretagna 3 colonnine per fare il pieno in 30 minuti verranno collocate tra Londra e Birmingham. Anche in questo caso l’elettricità proverrà da fonti rinnovabili. 


La società che ha finanziato il progetto (Ecotricity) ha già al suo attivo 14 stazioni di servizio con punti di ricarica elettrica e conta di crearne altri 27 entro il 2013 per creare un'autostrada elettrica tra Londra e Bristol e al Lake District.
In Olanda sono in fase di realizzazione un corridoio autostradale (160 chilometri dal confine con la Germania fino a Rotterdam) con ricariche elettriche per i veicoli e un parco di 3.500 macchine con la spina in car sharing. L'energia fornita arriverà tutta da fonti rinnovabili.
Anche i 79 chilometri di autostrada tra Vienna e Bratislava saranno elettificate con 9 punti di ricarica.
Speriamo che il progetto si spinga anche più al sud intanto facciamo il tifo per le auto elettriche e per la sfida che si preparano ad affrontare.